fante-2.jpg

ASPETTA PRIMAVERA

BANDINI

Dal romanzo omonimo di John Fante


Un'idea di Sandro Fabiani 

 

Con Sandro Fabiani

Musiche composte ed eseguite dal vivo da Marco Pacassoni

Regia Fabrizio Bartolucci

 


"…Svevo Bandini era un italiano puro, di una stirpe contadina che si perdeva nella notte dei tempi. Lui era muratore e ai suoi occhi non esisteva mestiere più sacro sulla faccia della terra. Potevi essere un re; potevi essere un conquistatore ma qualsiasi cosa fossi, dovevi avere una casa; e, se hai una po' di sale in zucca, quella casa dev'essere di mattoni; naturalmente costruita da un muratore iscritto ai sindacati, con una paga sindacale. Questo era importante…" 

Si lavora per davvero in questo spettacolo, si suda, ci si sporca di malta, si crepano le mani e il cuore ma ogni tanto ci si ferma a pensare. Pensare a tutti quelli che, come Nick, sono partiti e a quelli che oggi sono ancora costretti a partire… 

press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
press to zoom
1/2

PRODUZIONE TeatroLinguaggi

press to zoom
press to zoom
1/1